Rostov Velikij. Rostov, chiamata “sinfonia di pietra” è un’incantevole città medievale di cui non si contano le cupole riflesse nel lago Nero. Si tratta di una delle città russe più antiche, essendo stata fondata dai Meryans, una tribù finnica; raggiunse la massima fioritura durante i secoli XI-XIII, fungendo da snodo commerciale per tutto il bacino del Volga. Appartiene alle città dell’Anello d’Oro ed è ufficialmente candidata per rientrare nei Patrimoni dell’Umanità stabiliti da Unesco, grazie alla corposa presenza di pregevoli chiese e monasteri, senza dimenticare il suo splendido Cremlino, secondo solo a quello di Mosca.

Tour panoramico di Rostov Velikij. La città è un’autentica gemma di architettura. Nel centro troviamo la Cattedrale Zachatyevsky, i cui interni solenni recano affreschi del XVII secolo, opera di maestri di Jaroslavl’, e la Chiesa di San Isidoro Benedetto, edificata nel 1565. I luoghi più importanti sono nei pressi del lago Nero, fra i quali il Monastero Spasso-Yakovlevsky, risalente al 1688, la neoclassica Cattedrale di Dimitri e la vicina Chiesa dal Nostro Salvatore sulle Sabbie. All’altra estremità della città, e comunque sempre sulle rive del lago, giace il Monastero di Abramo, uno dei più antichi di Russia; ospita la Cattedrale dell’Epifania, eretta da Ivan il Terribile nel 1553 come ringraziamento per la vittoria da lui riportata a Kazan sui Tatari. Fra i due monasteri si erge il maestoso Cremlino.

Visita del Cremlino di Rostov Velikij. Considerato uno dei più pregevoli di Russia, secondo solo a quello moscovita, il Cremlino è protetto da alte mura; la sua fortificazione comprende ben 11 torri. Si compone di tre parti: Piazza della Cattedrale, Corte del Vescovo e Giardino del Metropolita. Nella piazza ci beeremo della maestosa Cattedrale dell’Assunzione, costruita fra il XII e il XVI secolo e il cui campanile è il più famoso di Russia. Ciascuna delle 15 campane vanta un proprio nome; la più grande pesa 32 tonnellate e ha richiesto una seconda torre parallela per supportarne il peso. Numerosi edifici di incomparabile bellezza sorgono fra il Cremlino e il lago, fra cui spicca la Chiesa di San Giovanni Teologo, particolarmente degna di nota. Il Cremlino di Rostov Velikij è candidato per meritare il titolo di Patrimonio dell’Umanità assegnato da Unesco.