Novosibirsk

Terza città russa per ampiezza e più importante della Siberia, Novosibirsk si espande sulle rive del fiume Ob, settimo fiume al mondo. La città iniziò a comporsi nel 1893 come insediamento degli operai che lavoravano alla costruzione della ferrovia Transiberiana nel tratto sul fiume Ob; fu dapprima chiamata Novonikolajevsk in onore dello zar Nicola II. La città si espanse velocemente all’inizio del XX secolo come punto di intersezione tra la rete ferroviaria Transiberiana e quella Turkestan-Siberia, che connetteva la Russia con l’Asia Centrale e il Mar Caspio. Dopo la rivoluzione russa del 1926, la città cambiò nome assumendo quello attuale; oggi è abitata da circa un milione e mezzo di persone e vanta una delle migliori università del Paese.

Tour panoramico di Novosibirsk. Durante il nostro giro orientativo vedremo il porto Oktjabrskaja, Piazza Lenin, attorno alla quale la città venne fondata, e la Prospettiva Krasny, principale arteria. La Casa dai 100 Appartamenti, costruita dal noto architetto Kryachov, ottenne il Grand Prix e fu insignita della Medaglia d’Oro in occasione dell’Esposizione Internazionale di Arte e Tecnologia tenutasi a Parigi nel 1937. Il Monumento alla Gloria, dedicato ai soldati caduti durante la Seconda Guerra Mondiale, è un altro esempio significativo dell’architettura di epoca Soviet. Ammireremo dall’esterno la Cattedrale dell’Ascensione e la Cattedrale Nevskj, la prima in pietra a Novosibirsk. Su Piazza Lenin vedremo la piccola Cappella di San Nicola dei Miracoli, considerata il centro geografico della Russia, di fronte alla quale sorge il Teatro dell’Opera e del Balletto.

Visita di Akademgorok. Situata 20 chilometri a sud di Novosibirsk, tra foreste di abeti e betulle e vicina al “Mare di Siberia”, Akademgorok è traducibile come “città accademica”. Fondata nel 1950 come centro di eccellenza nei campi dell’istruzione e della ricerca, ospita l’Università di Novosibirsk, oltre 40 centri di ricerca, un istituto medico e molte infrastrutture per gli abitanti, dai complessi residenziali a centri di ricreazione, alberghi, ristoranti, caffetterie, negozi, cinema, centri sportivi e così via. L’edificio più rimarchevole è la Casa degli Scienziati, la cui sorprendente architettura racchiude una biblioteca con oltre 100.000 volumi. Oggi Akademgorok è il primo centro scientifico in Siberia e uno dei primari in Russia; fa parte dell’Accademia Russa delle Scienze.