Visita al Museo di Storia Politica. Il museo è all’interno di un elegante edificio che fu la dimora di Matilda Kschessinska, una delle più grandi ballerine della storia. Ineguagliata Prima Ballerina del Teatro Mariinskij, aveva bellezza e magnetismo leggendari. Divenne amante dello zar Nicola II prima che venisse incoronato imperatore, e di altri membri della dinastia imperiale. Fu dal balcone di questo edificio che Lenin si rivolse alla folla nel 1917 quando tornò in Russia dopo l’esilio, dando avvio alla rivoluzione. E il luogo divenne rapidamente un centro rivoluzionario, un nucleo di agitazione politica e il quartier generale dei bolscevichi nella capitale russa. In epoca comunista divenne Museo della Rivoluzione, sino alla caduta del regime. Attualmente mostra oltre 500.000 reperti inerenti alla storia russa, in gran parte incentrati sulla rivoluzione, ma che comprendono anche gli editti di Napoleone e l’epistolario di Michail Gorbaciov.