Visita alla residenza dell’imperatrice Alessandra nell’omonimo parco a Peterhof. Ad est del Gran Palazzo, Menshikov, poco prima di cadere in disgrazia, iniziò a costruire un palazzo. L’area divenne riserva di caccia e poi abbandonata. Il cottage fu il primo edificio, con il palazzo principale eretto negli anni 1826-29 da Nicola I in quello che divenne Parco di Alessandra. Era infatti un dono per la moglie Alessandra Feodorovna, che trovava la corte ostile e opprimente e preferiva la privacy e l’atmosfera di questa graziosa dimora a metà fattoria e a metà residenza estiva, iniziando la tradizione di possedere un lussuosa dacha suburbana. Dipinta con il tradizionale color giallo e decorata con elementi in ferro battuto, ha il tetto che evoca i tetti di paglia. Passeggiando nel parco ammirerete anche una cappella neogotica.